Ho un libro in testa

12giu
2012

Viaggio nei “Frammenti di un discorso amoroso”

state per leggere guardare

IL FOTO-ROMANZO DEL LETTORE SCOMPARSO
di Chicca Gagliardo e Patrizia Traverso

Riassunto delle precedenti puntate: dopo aver lacerato le pagine del romanzo che troppo amava (qui), il Lettore Innamorato, divenuto Furioso, vaga ora errante. Ha inseguito la Linea d’ombra di Joseph Conrad, ha viaggiato nelle Città invisibili di Italo Calvino. E adesso…

Foto di Patrizia Traverso, autrice di Preferisco leggere (Tea).

* Quarta puntata *

Lasciata Zora, la città scomparsa nelle ormai lontane Città invisibili, il Lettore Scomparso girando e girando e rigirando giunge infine in una piccola piazza. E così si trova di fronte a una misteriosa donna – intenta a leggere seduta su un gradino – che all’improvviso gli fa sobbalzare il cuore. Il cuore della donna, però, pare di pietra. Come i suoi occhi, che non lo degnano di uno sguardo.
Ti amo! Grida il Lettore che da Furioso torna di colpo Innamorato.
Dalla tasca estrae un libro (rubato a chissà quale passante). Sulla copertina appare scritto:

Roland Barthes
Frammenti di un discorso amoroso

E a voce alta legge:
«L’innamorato è cristallizzato, siderato in un ruolo, come una statua».

Riuscirà il Lettore Innamorato a sciogliere la Lettrice di Pietra? Giorno per giorno potete seguire il diario e le letture del Lettore Scomparso ora perso nei Frammenti di un discorso amoroso di Roland Barthes sulla pagina Facebook di Hounlibrointesta.

 

Dal diario su  Facebook:

12 giugno, ore 16.35 «L’attesa è un incantesimo… Sono innamorato? Sì, poiché sto aspettando».

BUONANOTTE ore 23.15, 12 giugno «siamo ammaliati, stregati: siamo nel sonno, senza dormire».

LA LETTERA 13 giugno «Stamattina, devo scrivere con urgenza una lettera “importante”, dalla quale dipende il successo d’una certa iniziativa; scrivo invece una lettera d’amore – che non spedisco».

ore 21.45, 13 giugno, dal diario del LETTORE SCOMPARSO perso nei “Frammenti di un discorso amoroso”: “Stasera divido l’umanità tra chi attende uno sguardo e chi vive”

QUESTA NOTTE ore 23.15, 14 giugno, dal diario del LETTORE SCOMPARSO”: “Ciò che voglio è un piccolo cosmo, abitato solo da noi due. Passerò questa notte a crecarne uno che sia abbastanza minuscolo”.

ANCORA NIENTE ore12.45, 15 giugno, dal diario del LETTORE SCOMPARSO”: “Niente, ancora niente: disperato. Vi prego, ditemi qualcosa di lei, che sia banale, un’inezia. Qualunque informazione su chi ami diventa un segreto che si vela”

STANOTTE ore 23,35 giugno, dal diario del LETTORE SCOMPARSO”: “Sto meditando sulla grammatica: il verbo amare non esiste all’infinito. Esiste solo io-ti-amo”

FINALMENTE! 10.40, 16 giugno, dal diario del LETTORE SCOMPARSO”: “Esulto, finalmente ho compreso: l’amore è un’arte di vivere al di sopra dell’abisso. E io sto già perdendo l’equilibrio”

Per seguire il lettore scomparso in tempo reale, segui la pagina Facebook di Hounlibrointesta

_________________________________________________________________________________________

Questo spazio si intitola VITE DA LETTORE perché i lettori vivono più vite. Patrizia e io cercheremo di foto-grafare, con le sue foto e le mie parole scritte, le meraviglie della lettura. Saremo qui ogni martedì mattina.

Per  incontrare altri lettori, clicca qui sotto su Categorie: Vite da lettore.

 

Categorie: Vite da lettore

TAGS: Frammenti di un discorso amorosoitalo calvinoJoseph ConradLa linea d'ombraLe città invisibiliRoland Barthes

Commenti