Ho un libro in testa

29giu
2012

Dialogo tra Cliente e Commesso di libreria

Il dottor Jeckyll e Mr. Heidegger
di Stefano Tettamanti

Il dialogo di questa settimana è stato registrato alcuni anni fa, quando uscì la prima edizione del libro di papa Ratzinger, Gesù di Nazaret (Rizzoli, 2007). Nonostante l’esclamazione finale del cliente potrebbe far pensare a un’ambientazione siciliana, la conversazione si svolse in una grande libreria di Genova. Dove se no?

Cliente: Scusi, avete il libro del papa?

Commesso di libreria: Certo, signore, eccolo qua, Gesù di Nazaret.

Cliente: Benissimo. Può farmi una confezione regalo?

Commesso di libreria: Naturalmente, signore.

Cliente: Mi raccomando, tolga il prezzo. A proposito, quanto viene?

Commesso di libreria: Diciannove euro e cinquanta.

Cliente: Minchia! E fate lo sconto cattolici?

Benvenuti a bordo della rubrica “Il dottor Jeckyll e Mr. Heidegger”. Ne sentiremo delle belle, perché Stefano Tettamanti si diverte a raccogliere le conversazioni fra la gente del libro (lettori, librai, agenti, editori…). La sua biografia così recita: scrittore genovese, dunque parco di sé, traduttore dall’inglese, lettore forte ma amministratore delicato dell’agenzia letteraria Grandi&Associati. Per leggere la prima puntata e la filosofia de “Il dottor Jeckyll e Mr. Heidegger”, clicca qui.
Appuntamento ogni venerdì dalle ore 14, per navigare al meglio verso il week end. Sopra: l’autore e La casa del sonno di Jonathan Coe (foto di Patrizia Traverso).

Categorie: Il dottor Jeckyll e Mr. Heidegger

Commenti